una signora durante un massaggio shiatsu

Massaggio Shiatsu

Il Massaggio Shiatsu nasce in Giappone nel XX° secolo e ha alla base alcune tecniche derivanti dal massaggio "tuina", un massaggio tradizionale cinese. Attualmente esistono diverse scuole di massaggio shiatsu ma tutte sembrano avere alla base le stesse caratteristiche principali. Nel particolare il massaggiatore (chiamato "Shiatsuka") esegue una prima diagnosi del paziente attraverso un contatto manuale su determinate parti del corpo in modo da identificare le zone sulle quali dovrà lavorare. La seduta avviene solitamente in un ambiente calmo e confortevole, il paziente sarà disteso a terra su di un materasso imbottito detto "tatami" e il terapista resterà in piedi o in ginocchio.

Il Massaggio Shiatsu è solitamente molto piacevole e consiste nel frizionare precise zone del corpo intervallate da lievi movimenti delle articolazioni. Il massaggio viene effettuato esercitando lievi pressioni con la punta delle dita, le nocche, il palmo delle mani ma anche con i piedi, il gomito e le ginocchia. Al contrario di altri massaggi, nel massaggio Shiatsu non vengono utilizzati oli e creme; solo in alcuni casi i terapisti del massaggio Shiatsu utilizzano determinate tecniche personalizzate, derivanti dai massaggi di tradizione cinese e giapponese.

Il massaggio Shiatsu è indicato soprattutto per le patologie dolorose articolari e per le cefalee. Sempre più spesso però si usa questo tipo di massaggio anche per disturbi quali gastroenterite, dolori mestruali, insonnia e asma. Inoltre, alcune varianti del massaggio Shiatsu vengono utilizzate per alleviare infiammazioni, forme di raffreddamento e traumi.