una signora si regge un'arancia vicino al sedere per sensibilizzare sulla cellulite

La Cellulite

La cellulite è un inestetismo della pelle temuto da molte donne e difficile da eliminare; essa è particolarmente diffusa nelle donne dalla pelle bianca e con la conformazione fisica cosiddetta "a pera" (fianchi larghi e abbondanti). La formazione della cellulite deriva da una cattiva circolazione, da un'accentuata ritenzione idrica e dalla presenza di liquido fra gli spazi intercellulari.

Si può dividere l'insorgenza della cellulite in tre fasi principali:

  • Fase primaria (edematosa): trattasi solo della presenza di liquidi fra i tessuti che causano lievi gonfiori localizzati;
  • Fase intermedia (fibrosa): i liquidi fra i tessuti causano il distanziarsi delle cellule adipose e si formano dei piccoli noduli causando la cosiddetta "pelle a buccia d'arancia";
  • Fase finale (sclerotica): la pelle diventa dura al tatto e i noduli della fase intermedia crescono di dimensioni presentando avvallamenti e macchie di colore, fino a causare la cosiddetta "pelle a materasso".

L'insorgere della cellulite, oltre a dipendere da una questione ereditaria e dal tipo di fisico, dipende anche e soprattutto dallo stile di vita che si conduce; nel particolare lo stress, il caffè, il fumo, l'alcool, e un'alimentazione sbagliata sono tutti fattori che contribuiscono all'insorgenza della cellulite. Inoltre, la comparsa della cellulite può verificarsi nei soggetti che indossano spesso indumenti troppo attillati, scarpe troppo alte e in chi, stando seduto per molto tempo, preferisce tenere le gambe accavallate.

Si può limitare la cellulite bevendo molta acqua, assumendo cibi salutari che ristabiliscano le corrette abitudini alimentari, praticare sport regolarmente.