una signora in una piscina di un a struttura termale in italia

Le Terme di Castrocaro

Le virtù terapeutiche delle acque delle Terme di Castrocaro erano popolari in età romana e poi, dopo lungo tempo,  furono  applicate per la prima volta dal Dottor Corrado Taddei De Gravina, nel 1838, per curare una paziente. L'esito del trattamento fu positivo e così, in breve tempo, venne diramata la notizia e incominciò un tale afflusso di persone, che venne costruito un piccolo stabilimento nel 1844.

Terme di Castrocaro
Via Marconi, 15/16
47011 Castrocaro Terme
Tel. 0543 412711
www.termedicastrocaro.it

Nei primi anni del Novecento furono scoperti nuovi pozzi di acqua sulfurea e si iniziò a produrre fanghi a maturazione naturale. Nel 1938, per volere del Duce, si costruì lo Stabilimento Termale Demaniale, costituito da tre ampie strutture: lo Stabilimento Bagni, Il Grand Hotel Terme e il Padiglione delle feste. Negli anni '70 e '90, la stazione di cura venne ulteriormente sviluppata.

Questo meraviglioso complesso termaleè inserito in un parco di 8 ettari, costruito nei primi anni del Novecento,  che comprende viali solenni, labirinti impenetrabili, numerose passeggiate rilassanti, un percorso botanico, un minigolf e una piscina d'acqua dolce.

Le Terme di Castrocaro dispongono di due tipologie d'acqua: l'acqua salsobromoiodica, che è un'acqua minerale molto salina e con un'elevata quantità di jodio e bromo e  l'acqua sulfurea, che ha elevate quantità di idrogeno solforato,  che creano quel tipico odore di uova marce. Queste acque termali curano l'artrosimalattie dermatologiche e vascolari, dell'apparato respiratorio, ed inoltre, vengono utilizzate per guarire la sordità rinogena e per fare irrigazioni vaginali e docce rettali.