una signora in una piscina di un a struttura termale in italia

Le Terme di Riccione

Le Terme di Riccione sono situate in un parco rigoglioso, che dista pochi chilometri dal mare.

Terme di Riccione
Viale Torino 4/16
47838 Riccione (Rn)
Tel. 0541 602201
www.riccioneterme.it

Le proprietà terapeutiche delle acque termali di questa zona sono note da sempre: nel 62 A.C., i soldati romani portavano i loro cavalli a camminare nel fango per curare i dolori alle zampe e lo stesso imperatore Diocleziano, ricorreva a queste acque per curarsi;  nel 1600, anche i corsari che depredavano la zona, erano a conoscenza delle virtù curative delle acque; nel 1657 la regina Cristina di Svezia, in visita ai Signori di Riccione, usò le acque termali per alleviare i suoi problemi di salute.

Il Conte Felice Pullè, primo Direttore Sanitario dell'ospedale Ceccarini di Riccione, nel 1890, fece le prime analisi a queste acque, attestando la loro ricchezza di sali minerali e la loro incisività nella cura delle insufficienze epatiche.

Le  Terme di Riccione dispongono di  quattro fonti, che sgorgano dal sottosuolo:

  • Fonte Isabella

E' un'acqua salso-bromo-iodica-magnesiaca con elevata concentrazione salina. Si usa per curare ogni tipo di forma allergica, gli eczemi, l'acne giovanile, la foruncolosi e la psoriasi.

  • Fonte Claudia-Riccione

E' un'acqua  sulfurea-salso-bromo-iodica-magnesiaca, di media mineralizzazione. E' ottimale per curare le malattie del fegato e delle vie biliari, i problemi legati all'apparato respiratorio e alla sordità rinogena.

  • Fonte Celestina

E' un'acqua leggera sulfurea-salso-bromo-iodica-magnesiaca. E' usata nelle patologie dello stomaco, dell'apparato digerente e urinario.

  • Fonte Adriana

E' un'acqua magnesiaca-sulfurea-salso-bromo-iodica,  altamente mineralizzata. E' indicata nei casi di stipsi e per curare le malattie dermatologiche.