una signora in una piscina di un a struttura termale in italia

Le Terme dei Papi

Le Terme dei Papi hanno origini antichissime, risalgono al III secolo A.C., quando i Romani conquistarono queste terre, distruggendo i centri etruschi, ma capirono l'importanza dell'eccezionale cultura termale di questo popolo e la mantennero e incrementarono. Fu così che fino alla caduta dell'Impero Romano, il complesso conservò il nome di Terme Etrusche.

Terme dei Papi
Strada Bagni 12
01100 Viterbo
Tel. 0761 3501
www.termedeipapi.it

Durante il Medioevo, molti pontefici apprezzarono le virtù curative di queste acque. Nel 1235, con Gregorio IX,  prese  avvio l'epoca dei fasti papali, ma le terme si chiameranno "dei Papi", soprattutto per la presenza di Niccolò V, che nel 1450, decise di costruire un palazzo, chiamato "Bagno del Papa", come sua dimora durante i soggiorni in questa località. In seguito Pio II ordinò dei lavori di rinnovamento.

Le acque di queste terme scaturiscono da due fonti: la sorgente Bullicame, che è la più importante e ha un'acqua solfureo-solfato-bicarbonato-alcalino-terrosa-fluorata e con una temperatura di 58°C e la sorgente Bagno del Papa, con qualità carboniche-ferruginose.

Le cure che possono offrire le Terme dei Papi sono arricchite da un tipo di fango unico, perchè già maturo. Questo fango proviene da un laghetto vulcanico, con fondale argilloso e colmo di acqua termale ed è di due tipi: il primo è lavico, di colore grigio e ottimale per la fangoterapia, mentre il secondo è sorgivo, di colore bianco ed è ideale per i trattamenti estetici.

Le Terme dei Papi curano malattie reumatiche e dermatologiche e dell'apparato respiratorio, genitale e cardiovascolare, tramite trattamenti come fanghi, nebulizzazioni, idromassaggio, inalazioni, insufflazioni, percorsi vascolari e grotte sudatorie.